Il nostro blog

Il nostro blog

LA PASTA FRESCA: TRADIZIONE E RICETTA “ARRABBIATELLA DI MARE”

antonella 15. Agosto 2019 Tag:, , , , LA CUCINA ITALIANA No comments
featured image

La pasta fresca: una tradizione tutta italiana

La pasta fresca è uno degli alimenti più famosi della dieta mediterranea.

Insieme alla pizza è diventata il simbolo della cultura gastronomica italiana in tutto il mondo.

La questione sulla sua origine geografica però è molto controversa.

Nel tempo si è consolidato un intenso dibattito tra l’Italia e la Cina, che si contendono il primato sulla sua creazione e promozione.

Esiste infatti una teoria che afferma che una versione più arcaica della pasta sia stata importata da Marco Polo in Italia, a seguito di un viaggio in Cina.

La tesi più accreditata è che i diversi ritrovamenti rinvenuti in Occidente e in Oriente possono considerarsi indipendenti e paralleli.

I cinesi, infatti, non conoscevano il frumento, ingrediente principale delle produzioni italiane e utilizzavano principalmente riso e miglio.

Anche se l’origine della pasta fosse cinese, la preparazione della pasta fresca rimane comunque una tradizione esclusivamente italiana.

Già a partire dal Medioevo, infatti, la cultura gastronomica italiana si distingue da tutte le altre per l’attenzione dedicata alla preparazione della pasta.

Lasagne, cannelloni, tagliatelle, maccheroni, vermicelli, tagliarini, gnocchi, strangolapreti, farfalle, penne, ravioli, tortellini, fusilli e minutelli sono solo alcuni dei vari tipi di pasta preparati in Italia.

Ogni regione italiana ha le proprie specialità, da abbinare con precisi aromi e condimenti.

Pastarello: tutto pasta!

Daniele e Luca, originari di Rimini e Milano, coscienti di questa verità assoluta, hanno deciso di puntare tutto sulla pasta fresca e sulla sua preparazione.

Oltre alla pasta, Pastarello offre antipasti e piatti composti da una selezione delle migliori specialità gastronomiche italiane, come la burrata pugliese, la bistecca alla fiorentina, il filetto di manzo al pepe verde, solo per citare alcuni esempi.

Da 5 anni si occupano di pasta fresca.  Con orgoglio affermano che il loro obiettivo è semplicemente quello di “vestire la pasta con il vestito migliore”. Far assaggiare ai loro ospiti la vera tradizione della pasta italiana è l’unica cosa che vogliono.

Nel loro locale producono pasta fresca continuatamente, sia di semola che all’uovo, che ripiena. Ai loro ospiti propongono sia ricette della tradizione italiana (come carbonara, bolognese, etc), che una serie di piatti più innovativi e sperimentali.

E a proposito di vestito, ci regalano di seguito una delle loro ricette gustose!

Ricetta: Arrabbiatella di marePastarello - pasta fatta in casa

Pasta fresca “tagliolini” (a persona):
100gr. farina 450
1 uovo
sale

Condimento:
vongole veraci o tartufi di mare
olio extra vergine d’oliva + olio piccante
qualche spicchio d’ aglio
farina
vino bianco o prosecco
Pastis o Pernot
prezzemolo fresco
pepe
sale

Preparazione dei tagliolini freschi:
Disporre la farina a fontana ed aggiungere un pizzico di sale.
Fare un buco al centro dove aggiungere le uova.
Impastare a mano fino ad ottenere una palla omogena.
Avvolgere nella pellicola e lasciare riposare per 30 minuti.
Lavorare l’impasto con il mattarello fino ad ottenere un disco piatto spesso circa 2mm.
Dare una spolverata di farina al disco, arrotolarlo da un lato e tagliarlo a fettine da 2-4mm.
Srotolare le fettine e le mescolare con pochissima farina per evitare che si attacchino.

Preparazione del condimento:
Pulire le vongole o i tartufi di mare.

Preparare una crema all’olio con 1 cucchiaio d’olio + 1 cucchiaio di farina per ogni porzione da servire.
Mischiare e mettere nel frigorifero per una mezz’oretta.
Questa crema servirà in seguito come addensatore:

Frullare ad immersione uno spicchio d’aglio nell’olio.
In una padella scaldare: 2 cucchiai d’olio normale + 1 cucchiaio d’olio piccante + 1 cucchiaio di olio con l’aglio per ogni porzione che verrà servita.

Versare le vongole sull’olio ben caldo, coprire per farle aprire. Ci vorranno un paio di minuti .
Aggiungere un po’ di vino bianco o prosecco e lo lasciamo evaporare.
Aggiungere un cucchiaio di Pastis o Pernot e lasciare cuocere per circa un minuto.

La salsa che si è formata sarà particolarmente liquida, quindi aggiungere l’addensatore preparato all’inizio e mescolare.
Il liquido diventerà più cremoso.

Cuocere la pasta al dente e farla poi saltare nella pentola.
Servirla aggiungendo del prezzemolo fresco e del pepe.

Buon appetito!

 

Daniele e Luca attraverso il loro locale, Pastarello, hanno deciso di diventare promotori della vera tradizione della pasta fresca all’Estero. Se siete in Germania, a Norimberga, non mancare di gustare uno dei loro piatti tipici!

Se invece sei in Italia e vuoi realizzare con le tue mani le preparazioni più tipiche e tradizionali della cucina italiana, o semplicemente gustarne i sapori, dai un’occhiata alle nostre esperienze:

Le orecchiette pugliesi in Puglia

La pasta fresca con il tartufo fresco in Toscana

Tartufo fresco in Calabria

Tradizioni e ricette al Lago di Bracciano

I sapori della cucina toscana

Vuoi scoprire altre curiosità sulla cultura, la lingua e le tradizioni italiane? Segui il nostro blog “Curiosità”.
Sei interessato alle ricette tipiche della tradizione gastronomica italiana? Scopri il nostro blog “La cucina italiana”
Se vuoi scoprire tutte le nostre esperienze suddivise per regione, clicca qui.
Se vuoi scoprire tutte le nostre esperienze suddivise per senso, clicca qui

Related Posts

  • Pasta with anchovies
  • ferragosto in italia
  • Pesce spada gratinato al forno al pistacchio di Bronte

Add your comment