Il nostro blog

Il nostro blog

LA COLAZIONE SICILIANA: BRIOCHE E GRANITA

Tag:, , , , LA CUCINA ITALIANA No comments
featured image

LA TIPICA COLAZIONE SICILIANA

Caffè e cornetto? No! Brioche e granita!

In Sicilia la granita si consuma a colazione.

La colazione estiva per eccellenza per i siciliani è infatti rappresentata da questo binomio inscindibile!

Questa non è solo una tradizione o un’abitudine ma una vera e propria istituzione!

Addirittura, a Messina, la granita al caffè servita nel classico bicchiere di vetro insieme ad una calda brioche è stata  perfino inserita tra i marchi di denominazione comunale De.Co.

Dolce freddo tipico siciliano, è un’eredità della dominazione araba.

Gli arabi erano infatti soliti consumare lo shertbet, una bevanda ghiacciata aromatizzata con l’acqua di rose.

Imitando la tradizione araba, in Sicilia si raccoglieva d’inverno la neve sull’Etna, sui monti Peloritani, Iblei o Nebrodi, che veniva conservata nelle nivieri, apposite costruzioni in pietra. In estate, il ghiacchio formatosi veniva prelevato per essere poi grattato e ricoperto di sciroppi di frutta.

La granita, così come viene preparata oggi, è un composto di acqua, zucchero e frutta che viene ghiacciato lentamente, mai completamente. Mescolato continuamente, esso diventa di una consistenza granulosa e cremosa allo stesso tempo.

La brioche, che è soffice e pastosa, con la crosta leggera e scura, va inzuppata nella granita esattamente così come si fa con il cappuccino.

Se sei in vacanza in Sicilia, non puoi perderla! Se non hai la fortuna di essere sull’isola, dovresti almeno provare a replicarla!

Prova la ricetta originale di Fabio, pasticcere presso il Paradiso dei Dolci, ottima pasticceria siciliana a Norimberga!

BriocheRicetta: Brioche con il tuppo siciliana

Ingredienti
1 kg. farina 0
15 g sale
150 g zucchero
150 g burro
4 uova + 2 tuorli
400 ml latte
50 gr lievito

Mettere il latte in un pentolino e scaldarlo leggermente. Sciogliere il lievito nel latte e versare il tutto sulla farina setacciata.
Iniziare ad impastare.
Aggiungere le uova, lo zucchero, il sale ed il burro sciolto.
Impastare fino ad ottenere un impasto liscio, elastico ed asciutto.

L’impasto delle brioche va preparato il giorno prima e va lasciato in congelatore dentro ad un contenitore chiuso.

Al mattino,  l’impasto si toglie dal congelatore e si lascia riposare per 12 ore per far fare la prima lievitazione.

Dopo le 12 ore l’impasto sarà lievitato. Utilizzarlo per creare dei panetti di circa 90 gr. l’uno + 20 gr per il tuppo per un totale di 110 gr. a brioche.

I panetti per le brioche e per i tuppi vanno tenuti separati in due teglie diverse (più o meno 12 panetti per teglia).

Dopo averle lasciate lievitare per 1 ora vanno unite utilizzando l’uovo, spennellando tutta la brioche con il pennello.

Infornare a circa 200 gradi per circa 20 minuti.

 

Vuoi gustare in Italia altre tradizioni gastronomiche tipiche? Non perdere tempo! Dai un’occhiata alle nostre ANYWAYS.EXPERIENCES!

Add your comment